Canyon del torrente Bosso

poiNei pressi di Cagli (PU) il torrente si snoda in un tortuoso percorso con salti e pozze. Il tratto più vicino al paese può essere percorso in canoa.

Continua a leggere

Annunci

Dal Bosso al Petrano

Lunghezza 17 km | dislivello 1200 metri | difficoltà difficile

itinerario

Questa lunga ed impegnativa escursione a piedi può essere divisa in due anelli più brevi ma ugualmente interessanti. La parte bassa lambisce il canyon del torrente Bosso mentre quella alta attraversa l’ampio pianoro sommitale del monte Petrano. L’itinerario unico risulta particolarmente impegnativo, non solo per la sua lunghezza ma anche perché il tracciato nella parte superiore è particolarmente stretto e in forte pendenza.

Continua a leggere

Nel feudo dei Siccardi

Lunghezza 18 km | dislivello 600 metri | difficoltà bassa

itinerarioCoerentemente con la filosofia di questo blog, vi propongo un percorso ad anello in un’area poco frequentata dagli escursionisti ma che offre scorci paesaggistici caratteristici della bassa montagna appenninica. I Siccardi furono i signori feudatari dominatori di questo territorio ed il loro castello è la tangibile testimonianza della loro antica presenza Il castello di Naro, recentemente restaurato da un privato e quindi normalmente non visitabile, è il segno che contraddistingue l’inizio di questo giro chiaramente visibile lungo la strada che da Acqualagna va a Piobbico.

Continua a leggere

Serra dei castagni

Lunghezza 7 km | dislivello 200 metri | difficoltà bassa

itinerarioAlle spalle del monte Nerone, lungo il confine tra Marche ed Umbria c’è un’area poco battuta dall’escursionismo a piedi, maggiormente attratto dai ripidi pendii del Nerone. La zona, ricca di boschi e praterie, è percorsa da numerosi sentieri e mulattiere, ma la cartografia escursionistica è pressoché assente.

Continua a leggere

Nerone

comprensorioNel comprensorio del Nerone sono presenti alcuni degli ambienti montani più selvaggi ed aspri dell’Appennino Umbro-Marchigiano. Purtroppo la vetta è deturpata da imponenti ripetitori televisivi e dalla relativa strada asfaltata di accesso, per cui le zone più interessanti sotto il profilo escursionistico sono lungo le pendici. Continua a leggere